Adattamento sociale e stereotipo

 

Famiglia e Condizionamenti

 

La società e la cultura in cui nasciamo hanno un effetto potente su di noi: in primo luogo la famiglia di origine, che ci assegna una classe sociale, una nazionalità, una religione, che possono rinforzare alcuni archetipi, reprimerne altri e soprattutto creare stereotipi, ossia modelli comportamentali non originali. Gli stereotipi, le forze di adattamento sociale (oppure i condizionamenti) si sovrappongono agli archetipi e quindi si crea confusione tra gli originali e le copie: il processo evolutivo di crescita personale consiste nell’uscire dal mondo “esterno” degli stereotipi ed entrare nel mondo “interno” degli archetipi.

Le nostre predisposizioni innate o archetipiche possono venire accolte o rifiutate dalla società, in primo luogo dai nostri genitori. Gli stereotipi sono le aspettative esterne della società alle quali ci viene chiesto di conformarci, quando già non lo facciamo di nostra spontanea iniziativa; in ogni caso ci portano a tradire i nostri archetipi interiori, le nostre predisposizioni innate. Se il divario tra quello che sentiamo dentro e quello che “gli altri” si aspettano da noi è eccessivo, perdiamo l’autenticità e l’autostima e ci creiamo una maschera, recitiamo dei ruoli che non rispecchiano nel profondo quello che siamo veramente.

Ognuno è unico in quanto è una combinazione particolare di diversi ingredienti: il corpo e l’aspetto fisico, le nostre molteplici intelligenze (non solo quella logico-matematica), la nostra predisposizione spirituale e transpersonale, e soprattutto le nostre esperienze.

Composti di archetipi, ognuno di noi è archetipo di se stesso, non deve conformarsi a nessun modello se non esprimere la propria intima, autentica e singolare natura.

 

<< ARCHETIPI IN PSICOLOGIA ATTIVAZIONE E GESTIONE >>

 

 

Contatti

info@archetipi.org

 

Telefono +39.071.7959090
Chi Siamo

 

 

Seguici su Facebook

 

Newsletters